Print Friendly, PDF & Email

Dedicato alla figura artistica del noto pittore medievale che ha rivoluzionato la storia dell’arte attraverso l’uso della prospettiva e la potenza del chiaroscuro superando la bidimensionalità dell’arte bizantina, International art prize Giotto è un grande premio internazionale sostenuto da accreditati media e testate dell’arte italiana ed estera che si distingue per segnalare gli Artisti più notevoli dell’arte italiana nel mondo e quella estera in Italia attraverso la diffusione mediatica e l’interscambio. 
La partecipazione ad Internazional Art Prize Giotto consente all’artista di far emergere le sue qualità all’interno di un contesto editoriale serio, il circolo degli Artisti del Certamen internazionale sulle Cattedrali dell’Occidente, che si rifà agli ideali culturali dell’antica corte dell’Imperatore Federico II di Svevia.

Antonina Giunta è la vincitrice dell’ambita sezione pittura del Premio internazionale Giotto indetto da Luz Cultural e Arts direct con Arte storica e Artes TV web, Globus Network Italia e Enciclopedia d’arte italiana, altresì Oscar delle Arti, ideato dal direttore artistico e critico d’arte Melinda Miceli. La stessa, dopo un attento vaglio delle opere pervenute, con la giuria tecnica composta da Ray Bondin, Stefano Reali, Alberto Moioli, Corrado Armeri, Jacek Ciborowsky ha decretato la vittoria della Giunta per la seguente motivazione: “Per la colta e originale sintesi simbolica che si rispecchia nella magistralità dell’Opera”.

Secondi ex aequo nella sezione Pittura i seguenti Artisti:

Mimmo Allegra con l’opera “Il bello, il brutto e il cattivo”.

Roberto Lutri con l’opera surreale “La porta”.

Terza classificata Gianna Eterno con “Natura morta”. Menzione d’onore per il classicismo stilistico.

Eleonora Cristaldi terza ex aequo con “La macchina del tempo”.

Pasquale Viscuso vincitore Sezione pittura astratta. Opera Evento 1999. Menzione d’onore per il curriculum.

Chiara Romeo prima ex aequo con il dipinto “Maschere”.

Sezione Disegno e tecniche miste.

Armando Nigro primo con “Guardami”.

Vincenzo Presenti secondo con “L’amore impossibile”.

Sezione arti grafiche.

Sandro Masala con l’ Opera “Frammenti”.

Sezione Fotografia

Sebastiano Cosimo Auteri con l’opera “Incanto”

Sezione Poesia

Alessandra Marinacci prima classificata con “Gerbere”.

Secondi ex aequo: Maria Antonietta Cassaro con “Sbottò”, Felix Luce con “Splende e irradia gnosi”, Salvatore Ferla con “C’e’ un uomo”.

Per la categoria Vip si citano Sensi Lorente con l’Opera “Cadiz”, Anna Maria Guarnieri con la pittoscultura “Eccellenze Toscane”, Mark Fishman con “Love”.

Dott.ssa Melinda Miceli critico d’arte e direttore artistico onorifico di International art prize Giotto

Vicario internazionale per la cultura e l’Arte del Sovrano Ordine monastico Templare federiciano.

Share Button